Sbiancamento Professionale

I denti possono presentare due tipi di macchie: estrinseche, cioè esterne al dente, causate dal depositarsi di sostanze contenenti cromogeni,  da placca e da tartaro, e intrinseche cioè quelle presenti all’interno dello  smalto. Lo smalto dei denti assorbe le colorazioni dovute agli agenti esterni con cui viene a contatto. Il consumo di sostanze come the, caffè, vino rosso, liquirizia, mirtilli e  alcuni farmaci a base di tetracicline (antibiotici) sono le cause più frequenti delle macchie sui denti. Altre macchie, possono essere dovute ad anomalie della mineralizzazione dello smalto per cause genetiche, assunzione di eccesso di fluoro, quindi aree dove manca l’organizzazione tipicadi questo tessuto.

Le macchie estrinseche vengono rimosse con un’accurata detrartrasi o ablazione; per i difetti di mineralizzazione bisogna ricorrere ad una terapia conservativa o ad una protesi; mentre per le macchie intrinseche si usa lo sbiancamento.